Nuove prospettive degli abusi di mercato?